Un cestino per Cartesio
Premiazione del concorso di educazione ambientale per le scuole medie inferiori

::: LA GIORNATA :::

Il concorso per le scuole secondarie di primo grado di Torino e Provincia “Un cestino per Cartesio”, presentato il 9 ottobre 2007 presso il Comune di Torino, ha visto la partecipazione nel corso dell’anno scolastico, di circa 2500 ragazzi in età compresa tra gli 11 e i 14 anni, con il coinvolgimento di 116 classi appartenenti a 38 scuole del Comune di Torino e della Provincia.




Si tratterà di una giornata di festa dedicata ai ragazzi che hanno partecipato con impegno ed entusiasmo a questa iniziativa. Per tutta la mattina saranno allestiti stand informativi sulla raccolta differenziata e i ragazzi e le ragazze presenti avranno l’opportunità di vedere dal vivo i mezzi impegnati nella raccolta carta di Cartesio per completare il percorso didattico intrapreso con i ragazzi durante l’annodi. Alle ore 10, la premiazione ufficiale, a cui sarà presente la giuria che ha designato i vincitori, composta dal presidente del Gruppo Abele e di Libera don Luigi Ciotti, dall’amministratore delegato Amiat Maurizio Magnabosco, dal direttore generale di Comieco Carlo Montalbetti e presieduta da due operatori del servizio Cartesio.


::: VINCITORI E PREMI :::

1° classificata: Classe 3B, scuola Dante Alighieri


"La carta non cresce sugli alberi"

> Gita di tre giorni a Lucca con visita in cartiera;
> Stampa in serigrafia del disegno e dello slogan ideati sui nuovi cestini del Servizio Cartesio.


2° classificata: Classe 3O, scuola Dante Alighieri succ.


"Noi rigiochiamo la stessa carta"

> Biglietti di ingresso per visita al Museo A come Ambiente di Torino

3° classificata: Classe 3C, scuola Giacomo Matteotti


"La carta in viaggio"

> Biglietti di ingresso per visita al Museo A come Ambiente di Torino

Premio della critica "Vincenzo Pastore" per lo slogan: Classe 2A, scuola Antonio Vivaldi


"Non far diventare gli alberi vento"

Premio della critica "Angelo Sabato" per il disegno: Classe 2A, scuola Benedetto Croce


"Riuso"


::: ALCUNE FOTO :::

Sorry, I cannot display the flash slidehsow for one of the following reasons.
1. Your browser does not support Javascript.
2. If you are using RapidWeaver, please make sure your theme is using the most up-to-date version of the javascript include file.


::: IL CONCORSO :::

Il concorso “Un cestino per Cartesio” è stato patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Torino, dalla Regione Piemonte, dall’Ufficio scolastico provinciale e dal Ministero della Solidarietà sociale.
Al progetto ha contribuito anche il consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco).

Gli obiettivi del concorso sono molteplici: sensibilizzare i ragazzi al rispetto dell’ambiente e all’importanza della raccolta differenziata, far conoscere al territorio il valore sociale del lavoro delle cooperative, trasmettere la cultura della salvaguardia ambientale, attraverso i ragazzi, anche alle loro famiglie.

Per realizzare questi propositi, nel corso dell’anno scolastico 2007-2008, un’animatrice e un operatore della Cooperativa Arcobaleno hanno incontrato le classi approfondendo con loro
i temi dello smaltimento dei rifiuti e della raccolta differenziata, con particolare riferimento al Servizio Cartesio, che ogni anno raccoglie più di 51.000 tonnellate di carta da avviare al riciclo: «Non vogliamo soltanto informare – spiega il presidente della cooperativa sociale Arcobaleno Potito Ammirati - ma fare cultura. Vogliamo aiutare le persone a trovare un senso nella realtà che ci circonda. Nel caso specifico del Servizio Cartesio, fare cultura sulla raccolta differenziata significa collocare un gesto, quello di gettare la carta nel cestino giallo della raccolta differenziata invece che da qualche altra parte, in un orizzonte di significati. Gettare la carta nel cestino giallo ha valore perché vuol dire avere cura del proprio territorio, riciclare risorse preziose, risparmiare soldi dei contribuenti per destinarli ad altro».


::: VIDEO :::

Get the Flash Player to see this player.

Riprese: Giacomo Giargia
Montaggio: Joseph C.Costa
Musica: Sunshine


::: SERVIZIO TG7 :::

Get the Flash Player to see this player.